Sono diciotto (sette donne, undici uomini) i nuovi “supertecnici” dei prodotti tipici formati dalla Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni.
Si tratta degli allievi che da novembre a luglio hanno partecipato al corso di alta formazione per esperti in prodotti tipici del territorio. L’attività formativa è stata organizzata dalla Scuola Alberghiera Ial di Serramazzoni in collaborazione con l’Istituto di istruzione superiore L. Spallanzani di Castelfranco, che ha ospitato le lezioni e gli esami finali.
Il corso ha avuto tra i partner l’Osteria Francescana di Massimo Bottura, l’Antica Corte Pallavicina di Massimo Spigaroli (Polesine Parmense), Palatipico Modena, Coop Estense, Chef to Chef, Villani spa, Slow Food Emilia-Romagna e l’Università Cattolica del Sacro Cuore sede di Piacenza – Facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali.
Rivolto a diplomati (occupati o disoccupati),~il corso è durato 800 ore (di cui 320 di stage). «Obiettivo del corso era formare persone in grado di valorizzare le tipicità enogastronomiche del territorio – spiega la Scuola Alberghiera di Serramazzoni, gestita dallo Ial Emilia-Romagna – Come hanno dimostrato negli esami finali, ora gli allievi sono capaci di realizzare menu utilizzando prodotti tipici del territorio, curare l’elaborazione e presentazione dei piatti con tecniche che esaltano i prodotti, selezionare i fornitori che possano garantire la qualità dei prodotti, curare l’approvvigionamento, trasformazione e conservazione dei prodotti».
Le materie insegnate nel corso comprendevano, tra le altre, l’igiene alimentare e l’inglese di settore, le principali tecniche di degustazione e analisi sensoriale, l’evoluzione del gusto enogastronomico, la progettazione di menu a base di prodotti regionali e nazionali, il food cost control e la gestione economico-finanziaria.
In autunno i nuovi diciotto “supertecnici” dei prodotti tipici riceveranno un certificato di specializzazione Ifts (Istruzione e formazione tecnica superiore) per tecnico per la valorizzazione delle tipicità del territorio.