Undici ricette oliocentriche, cioè con l’olio extravergine d’oliva nella veste di ingrediente principe.
Le hanno ideate, presentate e realizzate gli allievi della Scuola Alberghiera e di Ristorazione Ial di Serramazzoni che hanno partecipato alla fase finale del concorso promosso da Olitalia, azienda italiana specializzata nella produzione di oli e aceti,  leader in Italia nel canale food service.
All’iniziativa, giunta alla seconda , hanno preso parte i circa sessanta ragazze e ragazzi che frequentano il quarto anno per tecnico di cucina e tecnico dei servizi di sala e bar. Sono state selezionate undici ricette ritenute le più adatte a esaltare salubrità e genuinità degli alimenti, biodiversità dei vari tipi di olio, cultura del territorio, originalità e innovazione del menu. Alla fase finale, che si è svolta l’altro giorno a Serramazzoni, hanno partecipato gli allievi Nunzio La Mattina, Sharlot Calangi, Victor Buzan, Brian Pietri, Albano Metaj, Riccardo Lui, Riccardo Sterpi, Alessandro Gubertini, Luigi Tedone, Arianna Martini e Daniele Carretti.
La mattinata si è aperta con la presentazione delle ricette alla commissione giudicatrice, composta da Daniela Natale e Marcello Scoccia (in rappresentanza di Olitalia), Rino Duca (chef del ristorante Il Grano di Pepe di Ravarino), Valter Tagliazucchi (della pasticceria del Giamberlano di Pavullo), Luca Bonacini (giornalista e blogger che scrive di cibo e vino) e dal direttore della Scuola Alberghiera Giuseppe Schipano.
Dopo la presentazione delle ricette, gli undici finalisti del concorso si sono spostati nella sala/bar e in cucina per la preparazione del pranzo.
Per la giuria non è stato facile scegliere le ricette da premiare con una borsa di studio di 500 euro. Tra i cocktail ha vinto Victor Buzan, che ha abbinato il sake, tradizionale bevanda alcolica giapponese, con olio extravergine d’oliva toscano. Tra i primi la borsa di studio è andata a Riccardo Sterpi, che ha preparato cappelletti alla rapa rossa con olio extravergine d’oliva Val di Mazara. Per i desserts la scelta della commissione è caduta su Arianna Martini, autrice di un’eclair all’olio extravergine d’oliva Val di Mazara. Gli allievi Alessandro Gubertini, che ha servito una triglia croccante con olio extravergine d’oliva toscano, e Daniele Carretti, autore di un dessert con olio in tre consistenze, hanno ottenuto una menzione, grazie alla quale riceveranno una confezione omaggio di prodotti Olitalia.