Come in tutte le scuole modenesi, ieri è iniziato il nuovo anno scolastico anche alla Scuola Alberghiera e di Ristorazione Ial di Serramazzoni.

Hanno cominciato i 196 allievi del secondo e terzo anno “operatore della ristorazione”. In particolare ieri è stato un giorno importante per i 102 allievi (di cui venti stranieri) che, iscritti al secondo anno dell’obbligo formativo, frequentano per la prima volta l’istituto alberghiero dello Ial.  Sono 28 ragazze e 74 ragazzi, suddivisi in cinque classi. Nel pomeriggio di ieri sono stati radunati nella palestra della scuola, dove sono stati spiegati loro orari e regole di comportamento.

«Nello zaino i nuovi allievi hanno i libri, ma anche le aspettative, tensioni, speranze e curiosità di un’esperienza cominciata ieri – dichiara Giovanna Cammelli, responsabile di sede dello Ial Scuola Alberghiera e di Ristorazione di Serramazzoni – Abbiamo lavorato molto negli ultimi giorni per migliorare gli spazi degli allievi, non solo quelli dell’apprendimento, ma anche del tempo libero, affinché nei prossimi mesi i ragazzi possano crescere da tutti i punti di vista».

Gli allievi del terzo anno sono 94 (34 femmine, 60 maschi, 16 stranieri), mentre quelli del quarto anno sono complessivamente 58. Ieri hanno cominciato i 22 allievi (su 37 candidati) che hanno superato la selezione per la specializzazione in cucina e i 20 allievi su 25 ammessi al corso “sala bar”.

Inizieranno il 21 ottobre, infine, i 16 allievi del corso per operatore della pasticceria, che dura 500 ore (300 in aula e 200 in stage) e termina a marzo 2020.